giovedì 28 gennaio 2010

Esperimento DIETA

Allora, è da un pò che non scrivo e le notizie sono tante. Il 2010 è iniziato abbastanza bene, ma a gennaio, esattamente lunedì scorso, ho deciso di mettermi a dieta "stretta".
Visto che però sono molto sfortunata con qualsiasi tipo di dieta ho deciso, tra le altre cose, di crearmi da sola la cura dimagrante ideale.
Non sono una dietologa nè ho altre qualifiche, ma credo che con un pò d'impegno io possa riuscire a dare una stesura definitiva a questo mio progetto. Per ora lo stare senza tutte le cose buone di prima mi fa un pò male, quindi ho deciso di fare un esperimento.
Preparerò ogni giorno, o quasi, dei pasti ipocalorici ma sicuramente gustosissimi, inventandomi sempre piatti nuovi o prendendone dalla grande rete.
Per ora la dieta consiste in questo:
NB è ancora in fase di test, infatti la prima settimana ho già apportato delle modifiche, entro domenica sera alle 23 sarà pronta! Infatti devo fare ancora il calcolo preciso delle calorie giornaliere...per ora ho perso 2kg..anche di più..quindi spero bene :-)



LUNEDI'


Pre-Colazione
Due bicchieri di acqua semicalda

Colazione
Tisana di Foglie Di Frassino (2kcal) o 1 caffè (2,4 kcal)
               +
½ cucchiaino zucchero di canna (8 kcal)
               +
1 arancia (74 kcal c.a.) o spremuta

TOTALE: 84,2 kcal (max)



Pranzo

Riso al pomodoro → 60gr riso (217,2 kcal), pomodoro a piacere (18 kcal per 100gr), spezie, aglio, cipolla a piacere + 2 cucchiaini di olio evo (45 kcal) + parmigiano 10 gr (37,4 kcal)
               +
Insalata mista a volontà + 1 cucchiaino di olio evo + limone

Un frutto a scelta tra: mela, arancio

TOTALE: 362,6 kcal
             

Merenda

Yogurt + un frutto + una tazza di tisana depurativa
con ½ cucchiaino di zucchero di canna


Cena

Brodo vegetale o di verza
               + 
Fagioli in scatola 200 gr (per 200 kcal)
               +
Pane integrale 1 fetta
               +
Verdure di stagione a piacere
               +
Un frutto a scelta tra mela, arancio, kiwi







MARTEDI'


Pre-Colazione
Due bicchieri di acqua semicalda

Colazione
Tisana di Foglie Di Frassino (2kcal) + 1 caffè (2,4 kcal)
               +
½ cucchiaino zucchero di canna (8 kcal)
               +
1 arancia (74 kcal c.a.) o spremuta

TOTALE: 86,2 kcal (max)


Pranzo

Riso al pomodoro → 60gr riso (217,2 kcal), pomodoro a piacere (18 kcal per 100gr), spezie, aglio, cipolla a piacere + 2 cucchiaini di olio evo (45 kcal) + parmigiano 10 gr (37,4 kcal)
               +
Insalata mista a volontà + 1 cucchiaino di olio evo + limone
               +
Un frutto a scelta tra: mela, arancio


Merenda

Yogurt + un frutto + una tazza di tisana depurativa
con ½ cucchiaino di zucchero di canna



Cena

Polpettone di tonno (http://www.adieta.it/ricette-light/secondi-piatti/polpettone-tonno-profumo-timo-maggiorana.html → 148 kcal)
                +
Broccoli a piacere
                +
2 fette di pane integrale
                +
Un frutto a scelta tra mela, arancio, kiwi







MERCOLEDI'


Pre-Colazione
Due bicchieri di acqua semicalda

Colazione
Tisana di Foglie Di Frassino (2kcal) o 1 caffè (2,4 kcal)
               +
½ cucchiaino zucchero di canna (8 kcal)
               +
1 arancia (74 kcal c.a.) o spremuta

TOTALE: 84,2 kcal (max)


Pranzo

Farro e lenticchie→ 60 gr di farro (201 kcal) + 200 gr lenticchie (160 kcal) + aglio +
1 cucchiaino di olio evo
               +
Carote a volontà
               +
Lattuga a volontà (condita con ½ cucchiaino d'olio evo + limone)
               +
Un frutto a scelta tra mela, arancio, kiwi o ½ banana


Merenda

Yogurt + un frutto + una tazza di tisana depurativa
con ½ cucchiaino di zucchero di canna


Cena

Un piatto di minestrone (36 kcal per 100 gr)
               +
Verdure grigliate
               +
Fiocchi di latte (una confezione)
               +
Un frutto a scelta tra mela, arancio, kiwi










GIOVEDI'

Pranzo

Riso con piselli e cipolle → riso 60gr, (60 kcal), 40 gr piselli (19 kcal), polpa di pomodoro, 70 gr di cipolle (17,5 kcal), salvia, sale, pepe, ½ cucchiaino d'olio evo (22,5 kcal)
               +
Insalata condita con limone
               +
Un frutto a piacere tra kiwi e arancio
               +
Un caffè con ½ cucchiaino di zucchero di canna

TOTALE
213,4 kcal


Merenda

Yogurt + un frutto + una tazza di tisana depurativa
con ½ cucchiaino di zucchero di canna


Cena
Tortino di spinaci → spinaci 200 gr (46kcal). ½ uovo (71 kcal), aglio, spezie.
               +
Hamburger di okara (3) → una dose di okara ottenuta*(94 kcal per 122 gr, ossia una tazza), 40 gr di salsa di pomodoro (26 kcal), aglio, curry, spezie a piacere, pangrattato 20 gr (70,2 kcal), farina integrale 30 gr (95,7 kcal)
               +
 1 Arancia

TOTALE:
476 kcal






















VENERDI'

Pranzo
Riso al pomodoro → 60gr riso (217,2 kcal), pomodoro a piacere (18 kcal per 100gr), spezie, aglio, cipolla a piacere + 2 cucchiaini di olio evo (45 kcal) + parmigiano 10 gr (37,4 kcal)
               +
Insalata mista a volontà + 1 cucchiaino di olio evo + limone
               +
Un frutto a scelta tra: mela, arancio


Cena

Orata al cartoccio o al sale
               +
Spinaci lessi
               +
Carote lesse
               +
Arancia
               +
1 fetta di pane integrale



SOSTITUZIONI:
Colazione:
Beverone di frutta e verdura: carota, mela, sedano, arancia + un bicchiere di latte di riso o soia + infuso.


RISO CON PISELLI E CIPOLLE:
Pulire e tagliare a fette sottili le cipolle e farle rosolare dolcemente con olio di oliva e salvia in una padella. Quando avranno preso colore unire i piselli precedentemente sbollentati in acqua e il pomodoro tagliato a dadini. Insaporire con sale e pepe. Cuocere le penne in acqua abbondante e salata, scolare e condire con il composto di piselli.

martedì 1 dicembre 2009

Maschera all'amido

Vagando nell'immenso mare di internet leggevo delle pagine riguardanti gli amidi ed il loro utilizzo fin dai tempi più antichi. Come molti di voi sapranno l'amido può essere uno degli elementi base della cipria ma, non avendo ancora potuto provarlo sotto questa forma, non me la sento ancora di scriverne, quindi oggi ho voluto provare una semplicissima maschera emolliente a base del comune amido che si trova nei supermercati.
Sicuramente sarebbe stato più adatto un amido specifico, ma ricordiamo che dobbiam oisparmiare, quindi neinte spese superflue...

Ho semplicemente fatto bollire poca acqua in un pentolino, ho messo 2 cucchiai di amido in una tazza e ho versato l'acqua bollente fino a creare un composto pastoso.
Passandolo sulla pelle ho notato, dovevo immaginarlo, che si seccava istantaneamente e lasciava dei piccoli grumi che si staccavano, quindi ho semplicemente preso uno di quei pennelloni tipo quelli per la barba e ho mescolato il composto nella tazza.
Poi l'ho spanso sul mio viso e l'ho tenuto in posa per 15 minuti, dopo ho risciacquato accuratamente.

Il risultato è stato buono, considerando che era il primo esperimento..la pelle è diventata morbida e liscia..come anche le mani..
Ricapitolando:

- Far bollire poca acqua
- Mettere 2 cucchiai di amido (meglio se di riso) in una tazza
- Versare acqua fino ad ottenere un composto non troppo liquido
- Mescolarlo con un pennellone
- Con lo stesso pennello stenderla sul viso
- Aspettare 15 minuti
- Risciacquare con cura.

Et voilà, un viso morbidoso e liscio...^^

Seitan della casa

Non ho la più pallide idea se questa ricetta sia o meno presente in internet, sicuramente sì, ma io non ho letto alcun post ^^ quindi la inserisco come mia..

INGREDIENTI

4 fette grandi di seitan (dipende dalle persone)
latte di soia
salsa di pomodoro
farina q.b
olio

Passare le fettine di seitan nel latte e poi nella farina, intanto mettere a scaldare poco olio evo.
Passare nella padella le fette impanate e far cuocere per un minuto rigirandole a fiamma moderata. Aggiungere la salsa di pomodoro e far andare a coperchio chiuso fino a cottura quasi ultimata (dipende dal vostro gusto). Infone aggiungere spezie a piacere e poco latte di soia (la salsa si sarà sicuramente addensata, è per questo, oltre che per il gusto, che lo metto).

Riguardo alle spezie il mio misto preferito è: origano, poco rosmarino, peperoncino, aglio in polvere e, se ne avete, il classico misto per arrosti.

lunedì 30 novembre 2009

Oggi vorrei parlarvi di una terapia molto interessante e soprattutto che sta prendendo piede anche tra quelle persone che prima ne ridevano: la digiunoterapia.
E' da molto che volevo provarla e cercando su internet qualche consiglio ho trovato il sito di erbaviola.
Devo dire che è molto interessante, in tutti i suoi argomenti e vi invito a farci un salto se potete.

Detto ciò posso dire con assoluta certezza che nelle condizioni attuali non riuscirei mai ad applicare questa pratica igienistica. Mi trovo nella situazione di dover stare per forza in famiglia a causa di una visita imminente, dopo la quale, se tutto va bene, mi trasferirò in Lussemburgo con la mia metà. Essendo i miei genitori un tipo di soggetti particolarmente non inclini alle novità e soprattutto a delle novità così "strane", mi prenderebbero per pazza, quindi onde evitare screzi inutili ho deciso di effettuare una sorta di preparazione. Diminuendo man mano il cibo "ingurgitato" e aumentando le tisane depurative.
Forse dovrei anche diminuire il caffè, ma di solito ne prendo uno macchiato alla mattina e uno macchiato dopo pranzo..:-D ghgh quindi non saprei, credo che per ora io possa tenerli...poi si vedrà, certamente dovrò eliminarli quando sarò via.

Per ora provo diverse tisane..alcune comprate, altre fatte in casa. Per ora sono soddisfatta di "Naturalax", di Valverbe, da agricoltura biologica.
Contiene:
Corteccia di frangula
Fiori e foglie di Malva
Menta Piperita
Psilio
Convolvolo (pianta intera fiorita)


Più che altro aiuta la digestione, ma è ottima che per un semplice momento di relax :-D





sabato 28 novembre 2009

Ieri sera, dopo aver fatto il seitan mi è venuto in mente di fare un bell'arrosto..devo dire che credevo peggio..

Per prima cosa, come al solito, ho fatto cuocere il seitan nel brodo vegetale speziato al massimo (lo dice il titolo del blog)..nel frattempo ho lavato e tagliato le patate in pezzi abbastanza piccoli, in modo che si cuocessero prima, le ho messe a bagno con sale per un'oretta e poi le ho scolate.
Ho fatto sciogliere una noce di burro e un pò d'olio in una casseruola (sul fuoco, anche se la casseruola è da forno) e ho messo il pezzo di seitan, rigirandolo.
Fatto questo l'ho appoggiato in un piatto e ho trasferito le patate nella casseruola, le ho girate e ho rimesso il seitan.
E quì la parte che amo di più...la "speziatura"..Questa volta ho proprio esagerato...ma..il risultato è venuto molto molto gustoso..
Ho aggiunto:
4 foglie di alloro (sotto il seitan)
Misto di spezie
Sale rosa dell'Himalaya
Poco pepe nero
Rosmarino
* avrei tanto...tantissimo voluto aggiungere l'aglio ma non ne avevo, quindi come se l'avessi fatto..ho dovuto usare quello in polvere..
Zenzero.. potete anche evitare, non sò se ci sta bene ma io lo metto d'appertutto

Ho condito con olio evo (giusto un pò per evitare che le patate si attaccassero) e ho infornato finchè le patate non erano dorate..
CI ha messo un'oretta buona stavolta. Forse avrei dovuto fare come al solito: prima le patate e poi il seitan..ma comunque sono soddisfatta del risultato.


Eccolo quì..si vede che avevamo già spizzicato le patate eh^^
Non riesco mai a farlo lungo questo benedetto seitan..mi viene sempre a forma di palla..
Però c'è da dire: tagliato sembrava proprio un pezzo di carne..

venerdì 27 novembre 2009

Oggi si parla di autoproduzione di seitan, ma in maniera diversa dall'ultima ricetta postata.
Mi sono accorta che preparandolo in casa si getta via molta acqua e moltoamido, facilmente riutilizzabile in mille e mille modi.
Quind oggi cercherò di sprecare meno acqua del solito.
Ho preso 1,5kg di farina e li ho impastati in una grande ciotola con due/3 tazze d'acqua facendone una palla.
Dopodichè ho riempito d'acqua bollente la ciotola fino a coprire completamente la massa







Non fate caso all'anno e all'ora: sono sballate devo sistemarle

L'ho lasciata in ammollo per una mezz'ora e dopo ho provato a lavorarla ancora per far uscire l'amido. Ne è uscito un bel pò, l'acqua era completamente bianca..
L'ho trasferita in un'altra ciotola, nella quale ho cominciato a far scorrere l'acqua a filo, prima fredda, poi calda, poi fredda e così via, dopodichè, quando la ciotola era ormai piena (ci ha messo un pò visto che l'acqua era praticamente a goccia a goccia), ho continuato a lavare l'impasto.
Nel frattempo nella prima terrina si era depositato un bel pò di amido, circa un dito.
Quando ho finito di lavorare il seitan e di lavarlo è uscito in questo modo
(scusate ancora per la foto ma ho dovuto farla con il pc..)


Si vede poco, ma la consistenza è la solita: spugnosa, un pò appiccicaticcia..seitan insomma..

E l'aqua? che fine ha fatto vi chiederete..behsto aspettando che si separi tutta la parte liquida da quella solida, poi cercherò di prenderne il più possibile..
Devo migliorare la mia tecnica di "separazione dell'amido"..

Al prossimo esperimento!

giovedì 26 novembre 2009

Piccoli consigli

In questo periodo di crisi dove tutto fa brodo credo che questi piccoli consigli possano essere utili per risparmiare e soprattutto per dare un pò di respiro a questo nostro stanco pianeta..per la serie "Non si butta via niente"

Cominciamo dall'olio della frittura; dove buttarlo?
Nel lavandino direte voi...SBAGLIATO! E' estremamente rischioso sia per l'ambiente (contamina l'acqua) sia per noi stessi in quanto l'olio va a "degradare" le tubature. Se come me siete in un comune dove non esiste (nè esisterà mai) una raccolta degli oli esausti, l'unico modo per liberarsi dell'ospite non gradito è quello di metterlo in una bottiglia di plastica e gettarlo nella spazzatura.

Le arance: buone, ma le bucce?
Le bucce delle arance possono essere utilizzate in una miriade di ricette, possono essere candite o usate come aromatizzante per thè e tisane. In un post apposito metterò alcune ricette molto interessanti.

La posa del caffè e i filtri del thè?
Le vostre piante vi saranno grate se darete loro questi ottimi "rifiuti buoni" come concime.

L'acqua dove bollono le verdure invece?
Per innaffiare i vostri amici verdi (ehi..intendo piante non folletti^^)

L'acqua della pasta?
Ottima per lavare i piatti

L'amido del seitan?
Conservando l'acqua di "Pulitura" del seitan si può aspettare che l'amido si depositi sul fondo e, dopo averlo raccolto, lo si potrebbe mischiare a del bicarbonato. Sgrassatore garantito!

Per ora è tutto ciò che mi ricordo..ma presto tornerò con altri consigli man mano che sperimento...ma sia chiaro...il risparmiare non è sinonimo di taccagneria..è un modo per sfruttare ogni elemento che il mondo ci offre nel migliore dei modi!
A presto ragazzi!